Notizie
Tools

Come gruppo riconosciuto abbiamo un canale diretto con LEGO System, e a seguito delle lamentele di praticamente tutti i gruppi riconosciuti in merito alla disponibilità dei GWP ecco cosa ci hanno comunicato

 

Tutti sanno quanto è accaduto con il regalo che accompagnava la vendità della Porsche 911, e più voci si sono sollevate contro la politica del regalo "adesso c'é, adesso non c'é più". Molti ambassador, compreso il nostro hanno riportato in LAN (LEGO Ambassador Network) i malumori degli appassionati.

In tanti credono che queste cose non servano a nulla, che LEGO non ascolti, ma si sbagliano. Ecco qui di seguito cosa ci ha risposto LEGO per aggiornarci sulla situazione. 

"C'è un incontro mensile con gli Shopper che ha rappresentanti dell'intero processo, dalla produzione alla distribuzione."

"Durante l'incontro la questione del sell out immediato di GWP è stata ampiamente discussa e diversi team hanno dovuto parlare del motivo per cui ciò è accaduto e delle azioni da intraprendere per correggere."

"I recenti problemi di GWP sono stati causati da problemi di previsione. Soprattutto con il Porsche Welcome Pack, che ha avuto un tempo di consegna molto lungo a causa del contenuto, è stato programmato prima della pandemia."

"È qualcosa che ha avuto un impatto su molti GWP di recente e, sebbene le previsioni siano raramente perfette, dovrebbero essere migliori entro la seconda metà del 2021."

"Le previsioni sono impegnative. Il problema attuale è solo un misto di previsioni imprecise fatte più di un anno fa e di un'impennata estrema negli acquisti."

Dunque, la situazione dovrebbe migliorare nella seconda metà dell'anno. Vi ricordiamo che gli "Scalper" (bagarini?) ci sono sempre stati e sempre ci saranno, e questo in qualsiasi ambiente del collezionismo e non solo.

Ora ci chiediamo:
1. Come può una società come LEGO rimanere rigida nelle previsioni in un mondo fluido come quello in cui viviamo oggi?
2. Come può un'azienda come LEGO non avere un piano B per sopperire alle impennate di vendita, non si sono resi conto in questo anno di pandemia che le vendite online salivano e che dunque alcune previsioni dovevano essere riviste al rialzo?
3. Oppure è stato tutto un: "Così non abbiamo magazzino"?

Non ci rimane che aspettare e vedere se le cose miglioreranno.