Questo sito usa dei cookie. Se continui a navigare, vuol dire che sei d'accordo.

foto 01
Con questo terzo (ed ultimo?) capitolo, assistiamo finalmente alla rivincita del Dio del Tuono!
Sebbene negli anni abbia rivalutato il primo film, la sua è sicuramente la saga più debole del MCU, colpa di un secondo episodio decisamente sottotono. Il grande problema, secondo me, era l’esigenza di restare sulla Terra. Ebbene, Ragnarok (probabilemente grazie al successo dei Guardiani della Galassia) riesce a liberarsi di questo fardello. A parte un paio di sequenze, tra l’altro molto carine, è completamente ambientato nello spazio, tra Asgard e il bellissimo pianeta Sakaar.

Nel corso del film Thor perde tutto: il titolo, il martello, il pianeta Natale e persino un occhio! Ma ci guadagna in consapevolezza, fulmini (bellissima la battuta “sei il Dio del martello?!”) e, soprattutto, una linea Lego:

  • 76084: The Ultimate Battle for Asgard
  • 76088: Thor vs Hulk: Arena Clash

foto 02

Dal punto di vista dell’attinenza non ho nulla da dire: i set coincidono con i momenti più importanti del film, vale a dire l’incontro/scontro con Hulk nell’arena, e la battaglia finale su Asgard (e chissà se Lego era al corrente della funzione dell’astronave, nel momento cui ha deciso di farne un giocattolo 😅).

Come costruzioni invece siamo dalle parti dei peggiori set Super Heroes. Se la scelta dei soggetti è azzeccata, la realizzazione lascia invece a desiderare, soprattutto l’arena, che ho trovato noiosissima da montare. Il trend è “compra due set per costruire l’edificio intero” (tipo il ponte di Spiderman, o la camera di congelamento Star Wars), ma non ci penso nemmeno, vista la realizzazione. Discorso opposto per le minifigures, che migliorano inesorabilmente anno dopo anno! La selezione è più che soddisfacente: abbiamo tutti i “Revengers”, con due ottime versioni del protagonista, una nuova bigfig di Hulk SPETTACOLARE e finalmente Bruce Banner. Hela è molto accurata, a differenza dei suoi scagnozzi (menzione speciale per Fenrir, che per essere una build, non è per niente sovradimensionato, anzi!). Il Gran Maestro è un’ottima aggiunta, soprattutto per noi fans di Jeff Goldblum, peccato solo non poterlo abbinare al fratello “Collezionista”, inarrivabile esclusiva Comic Con del 2014.

foto 03

Io li consiglio entrambi, perchè considero indispensabile ogni singola minifigure (Fenrir compreso), e l’acquisto separato potrebbe non essere così conveniente rispetto all’insieme.

foto 05

RLFM

I nostri forum

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30