Questo sito usa dei cookie. Se continui a navigare, vuol dire che sei d'accordo.

Esporre le opere in mattoncini LEGO in casa è sempre un dilemma, esporli si, esporli no. Certo che lasciarli chiusi dentro un mobile, è veramente un peccato! Però pensa che fatica pulirli ogni volta se stessero su un piano o su una mensola! Mi sono detto: "Potrei comprare un paio di vetrine, ma se li volessi esporre e allo stesso tempo proteggere dalla polvere, non ho “continuità” perché i mobili o vetrine a costo medio/basso, difficilmente hanno un piano continuo senza interruzioni che superi il metro!"

Più o meno è stato questo ciò che ho pensato inizialmente. Così ho fatto un giro da Ikea, e date le mie esigenze, ho scelto la linea “Besta” come base di partenza dato che ho moduli abbastanza gestibili per le loro misure. Ho pensato che per dare continuità a tutti e tre i metri a mia disposizione, l’unica soluzione era prendere un numero di “basi” con corrispondenti pensili da fissare a muro in perfetta corrispondenza, così da ricavare uno spazio che avrei voluto chiudere in qualche modo, con qualcosa di trasparente. Non essendo un particolare esperto dei lavoretti del fine settimana da virtuoso del “fai da te” ho pensato di parlare della mia idea al mio amico Andrea, che poi sarebbe diventato di più che sostanzioso aiuto nella realizzazione pratica. Avendo disponibile una parete di tre metri lineari con angolo a destra con altri 130cm, e trattandosi della cameretta di mio figlio, quindi un minimo di scrivania dovevo ricavarcela ho optato per questa soluzione:

FOTO 1

Considerando una base in meno, il cui vuoto sarebbe stato riempito da una scrivania modello “base” (piano + 4 gambe regolabili sempre da Ikea). Dalla chiacchierata con Andrea, che si è subito reso disponibile ad aiutarmi, è arrivata la soluzione. Abbiamo deciso di posizionare sui bordi del perimetro delle basi superiori così come sui bordi del perimetro sottostante ai pensili, delle guide in plastica per farci scorrere qualche materiale trasparente che poi avremmo scelto, così da creare una vera e propria vetrina di tre metri lineari continui.

Una mattina sono andato da Ikea con le idee chiare e ho preso tutto l’occorrente per iniziare.

FOTO 2

Me lo sono caricato in macchina e scaricato a casa. Ho iniziato a montare tutto ovviamente tranne mensole interne e sportelli.

FOTO 3

È arrivato Andrea armato di trapano, metro e livella, e abbiamo fissato i pensili in linea perfetta con le basi sottostanti, mettendo il più possibile in piano entrambi con l’aiuto della livella e cercando di essere più precisi possibile regolando sia i piedini delle basi e registrando al meglio gli stop fissati a muro grazie alle apposite barre. A questo punto abbiamo unito con due staffette a “L” di facile reperibilità, il piano della scrivania infilandolo nello spazio appositamente lasciato a sua disposizione sotto l’ultimo pensile a destra

FOTO 4

L’indomani siamo andati da Leroy Merlin e abbiamo preso delle guide a doppio binario in plastica bianca, dei profili angolari di plastica bianca e silicone bianco. Su tutti e tre i metri di larghezza del mobile, scrivania inclusa, abbiamo siliconato le guide sia sul piano superiore delle basi che sul piano inferiore dei pensili e alle estremità delle stesse guide in corrispondenza dei due angoli del mobile, abbiamo siliconato i profili a “L”, così come alla base del lato corto del mobile (vetrina fissa). Dopo aver atteso un giorno per far rendere al meglio la resa e la tenuta, siamo tornati da Leroy Merlin e ci siamo fatti tagliare a misura 4 lastre di vetro sintetico trasparente, tre delle quali avrebbero coperto il lato lungo e una molto più piccola per il lato corto. Una volta inseriti i tre vetri grandi abbiamo siliconato quello piccolo laterale che rimarrà fisso.

FOTO 5

FOTO 6

Dopo un’accurata pulizia da polvere e sbavature del silicone (nulla di eclatante), ho iniziato a poggiarci i miei set Lego.

FOTO 7

Seppur molto soddisfatto del risultato, ho subito avuto l’impressione che mancasse qualcosa. Sono andato in un negozio cinese all’ingrosso specializzato in illuminazioni a led e ho preso una striscia adesiva bianca fredda, con annesso alimentatore. Sempre con l’aiuto di Andrea, abbiamo allungato il cavo dall’alimentatore all’inizio dei led, e abbiamo inserito un interruttore che è stato poi fissato con le staffette a U da cavo, sotto al piano della scrivania. L’effetto finale? Eccolo!!

FOTO 8

FOTO 9

La spesa è stata relativamente contenuta, parliamo di circa 550 euro tutto incluso (ad eccezione della sedia che appare in qualche foto). I negozi dove ho reperito tutto il materiale necessario sono stati Ikea, Leroy Merlyn e un negozio cinese specializzato in illuminazioni led ma per chi dovesse trovarsi in zone lontane, soprattutto da Ikea, dato che il resto del materiale si trova facilmente anche presso anche altri rivenditori del settore, credo sia tutto acquistabile online. Come difficoltà direi medio/facile, se si è un minimo pratici nell’usare il trapano per unire tra loro i moduli e per semplici fori da stop, e ci si ritiene in grado di fare un lavoro il più preciso possibile (ne va del risultato finale). Altrimenti si può prendere esempio da me e farsi aiutare da qualcuno più esperto ovviamente non necessariamente un Aduto Fan del LEGO, ma se lo è come Andrea, avrà sicuramente anche lui maggiori stimoli nella realizzazione e maggiore soddisfazione quando sarà tutto finito e rifinito.

Se qualcuno volesse farci domande a riguardo, o volesse altre informazioni anche più specifiche, ci rendiamo disponibili ad essere contattati qui nell'artico, nel post o privatamente. Cercheremo di darvi una mano senza chiedere in cambio il vostro Millennium Falcon ahahahaha !!!

Giorgio Mazzola – Andrea Antonio Aliano

RLFM

I nostri forum

Gruppi affiliati

Calendario eventi