25
Sab, Set

Recensioni
Tools

Abbiamo ricevuto il set 10273 Haunted House Creator Expert - Fairground Collection 18+ e lo abbiamo recensito per voi

Benvenuti alla recensione di questo enorme set, ultimo in ordine di uscita della serie Fairgroud Collection! Doveroso è iniziare mettendo l’accento sul fatto che questo set non si pone come una riedizione della oramai iconica omonima del 2012 con codice 10228 della linea Monster Fighters, ma di una parte delle attrazioni della Fiera comprendente il Grand Carousel 10196, il Fairground Mixer 10244, la Ferris Wheel 10247, Il Carousel 10257 ed il Rollercoaster 10261.

Nella imponente scatola contenente una seconda scatola bianca per evitare troppi danni ai pezzi ed all’imballo, troviamo 25 buste per i totali 18 numeri di step di istruzioni, una busta non numerata contenente 4 plates 16x16 dark tan, tre plates 8x16 neri liberi ed il libro delle istruzioni da 312 pagine.

Sì, avete letto bene, non esistono fogli adesivi nella 10273 perché tutti i pezzi che troveremo saranno magnificamente stampati!

Con i suoi €229,99 sul Lego Online Store ha un CPP €0,07 ed un CPM di €25,55.

La misura di 32x32 alla base avrà fatto pensare a molti di poterla inserire magari in un ambito di edifici modulari, ma al di là della modalità di apertura a libro dai due lati anteriori, con i suoi quasi 70cm di altezza si rivelerebbe un discreto pugno in un occhio nello skyline, giusto per farvi un paragone è di soli 5 cm più bassa del Castello Disney 71040, la situazione cambia in armonia se affiancata al Rollercoaster o alla Ferris Wheel.

Il manuale, come detto prima di oltre 300 pagine, inizia con una presentazione che ricalca la linea Ideas e STAR WARS UCS presentando l’assoluto protagonista della giostra: il Padrone di casa, il Barone Samuel Von Barron!

Nel 1998 usci il 2541, un piccolo set della linea Adventurers (sì, quella con Johnny Thunder) che veniva regalato alla Shell e che conteneva questo iconico villan sul suo piccolo veicolo!
All’anagrafe Sam Sinister, Lord, che ritroveremo poi anche nella linea Orien Expeditions del 2003.

Nella sua casa non si contano i riferimenti alle sue avventure e gli omaggi a designer, set iconici ed altre linee LEGO!

Costruzione

Divertente e coinvolgente fino alla torre che si rivela abbastanza ripetitiva vista anche la sua altezza considerevole. Come anticipato inizialmente l’apertura avviene sul fronte. Tantissimi fantastici dettagli sia esterni che interni, nessuna particolare tecnica costruttiva, la faccenda migliora quando si inizia a parlare dell’impianto di illuminazione e dei meccanismi Technic!

Il light brick rosso posizionato dietro a due elementi (uno traslucido con l’immagine del Barone ed uno trasparente alle sue spalle con la silhouette del Faraone) fa un figurone con i suoi giochi di luce ricordando il Tempio di Airjitzu 70751 dove venivan proiettate le ombre cinesi.

Il primo dei meccanismi technic è l’apertura delle porte frontali, molto semplice e di gradissimo effetto per la giostra, ma il secondo è la vera chicca: la parte del movimento a caduta libera dell’ascensore è un chiarissimo omaggio alla Tower of Terror del Disney’s Hollywood Studio di Orlando, Florida.

Il meccanismo è composto da una lunga catena (che richiamerà ai più il Rollercoaster) ed a un sistema di ruote per dissipar la quantità di moto della cabina dell’ascensore. In prove fatte dai designer la torre ha raggiunto i due metri per testare tali meccanismi.

Da sottolineare è la possibilità di motorizzare ogni effetto tramite il proprio smartphone una volta acquistati i nuovi componenti Powered Up! (Hub €49.99 + 2 Motori M ognuno €17.99).

Ora lo so che non aspettavate altro, quindi mettetevi comodi ed eccovi gli Easter Eggs.

Minifigures

  • I fantasmi omaggiano i fantasmi classici con le due espressioni sorridente e triste.
  • Il ragazzo con la giacca verde è Rami, presente nel set Hidden Side 70435.
  • La giacca azzurra ed arancione della ragazza porta i colori e logo degli Squids Newbury Hight, liceo onnipresente della linea Hidden Side.
  • E’ presente una sedia a rotelle (pezzo introdotto nel 2016) e l’intera giostra è accessibile senza barriere architettoniche.

Esterni

Sulla cima della torre e sotto alla targa esterna Manor Von Barron è presente un logo con un elmo ed un pipistrello ed il numero romano ci guida al set 6007: Bat Lord dei Fright Knights Castle del 1997.

Nel cimitero allestito all’esterno di fronte alla giostra c’è una lapide senza iscrizioni costruita in modo da sembrare il brick modified 1x4x2 with stud on top utilizzato solo nel set di Harry Potter
4766 The Graveyard Duel del 2005.

Lo scudo poi, seconda lapide, riporta il logo di un ex LEGO designer: Tiago Catarino, che avevamo già trovato sul collo della Nave in Bottiglia 21313.

Interni

Aprendo il fronte in stile doll-house e partendo da sinistra:

Sul lato è presente il maestoso Organo di Catarino, leggenda narra che lo stesso Tiago Catarino, quello della lapide di prima, abbia ispirato i designer della Haunted House parlando loro di come costruire un organo prima di abbandonare la sede LEGO. Modello meraviglioso e dettagliatissimo.

Alla sinistra dell’organo ci son un piccone ed una pala, elementi onnipresenti nella vita degli Adenturers.

Sopra l’organo son presenti due teste di Anubi, divinità sciacallo egiziana della morte, presentate nel set 5938, con la differenza del pezzo 1x3 double inverted double slope in Dark Bluish Grey invece che in Black.

Subito sopra nel sottotetto è presente una grandiosa cornice in Pearl Gold con il ritratto di Von Barron che tiene in mano il rubino di Re-Gou trafugato nel set 5988, il light brick rosso rivelerà il viso del Faraone Hotep che maledice chi ha sottratto il suo rubino maledetto.

A lato del ritratto si trova il Resonator, marchingegno che sfrutta il Realm Crystal protetto dai Nindroid bianchi di NinjaGo.

Nascosto dietro al Resonator è presente un detonatore vecchio stile probabilmente utilizzato per far brillare la Sfinge del set 5978 e rubarne la testa (come riportato nelle istruzioni il primo manufatto egizio rubato dal Barone) la quale è una versione invecchiata dove il Red è diventato Dark Orange, il Blue è Dark Blue ed il Yellow è Pearl Gold.

Sopra alla destra la ragnatela ricorda la prima presentata proprio in un set 1999 degli Adventurers.

Sotto troviamo un Globo do Ogel, macchina per il controllo mentale costruita dal nemico dell’Alpha Team e presente nel set 6776.

Nella scatola è presente, diviso in due parti, JUNKBOT dal videogioco del 2003.

A lato la campana gialla proviene dal Yeti’s Hideout 7412.

Sotto alla campana e sopra alla cassa c’è l’Idolo dell’Everest dal 7417, sempre invecchiato e cambiato di colore in nero.

Sul lato sinistro della cassa son presenti dei pannelli bianchi con controlli gialli e rossi richiamo alla serie MTron e due slopes con griglia che ricordano il primo set in cui son apparsi: il 6951 del 1984 ovvero il Robot Command Center.

In piena vista poi, sul bancone, c’è una bottiglia rossa alla quale fa da tappo un enorme rubino, magari è quello l’originale?

Il biglietto d’ingresso all’attrazione poi riporta il numero 0937 il quale capovolto ricorda LEGO.

L’ascensore contiene la scocca della Jeep, pezzo introdotto proprio dal tema Adventurers, ma nel colore presentato nei set 70422 e 70436 della linea Hidden Side.

L’obelisco richiama la Tomba della Mummia 5958, anche se il cartiglio riporta il nome di O G E L già sopracitato nemico dell’Alpha Team.

L’ultimo lato, quello destro al di sopra della porta d’ingresso, presenta appeso con due catene proprio il Barone, il quale nelle ultime avventure aveva abbandonato il cappello rigido da esploratore di colore bianco ed aveva adottato un elegante cappello a cilindro nero.

Anche il sestante che regge è stato inizialmente introdotto dalla linea Adventurers.

Da sotto all’altare di Alhazred (pazzo poeta dal sapore Lovecraftiano) sbuca un serpente di colore rosso come quelli presenti inizialmente nei set edizioni della serie Adventurers, mentre sopra son
presenti una coppa ed una strana miniatura di una gabbia sospesa che son due riferimenti ad un altro iconico avventuriero: Indiana Jones!

Sempre alla Famiglia Jones strizza l’occhio il camino che, ad edificio chiuso, si troverebbe tra la porta d’ingresso e la cassa, ma aprendo il set ricorda la struttura di un camino a due facce con passaggio segreto.

Ditemi come tutto questo potrebbe non convincervi a prendere in considerazione l’acquisto di questo spaventoso set!