20
Dom, Giu

Recensioni
Tools

Vediamo insieme i primi 3 set LEGO Speed Champions serie 2021

LEGO ha da poco rivelato le novità per il 2021 della linea Speed Champions. 3 set contengono un modello ciascuno, i rimanenti 3 invece ne contengono due. Oggi diamo un'occhiata ai primi 3 set "singoli".

Seguendo la strada iniziata l'anno scorso, tutti i modelli sono progettati per la scala "larga 8 stud", che permette di realizzare modelli molto più dettagliati, e che possono ospitare 2 minifig. In pratica sono diventati abbastanza grandi da essere giocabili per le mani di un adulto, e abbastanza dettagliati da fare bella figura in esposizione.

La struttura base di partenza è pressoché identica, si parte dallo stesso pezzo che forma il pianale, lo stesso pezzo per gli assi delle ruote e pure le ruote sono tutte uguali. Ma sopra a questi pezzi, anche se le tecniche di costruzione sono in alcuni casi simili, le cose si fanno ben diverse, e alcuni pezzi che sembrano buttiati lì un po' per caso serviranno poi a creare un dettaglio in più che magari si nota poco ma contribuisce a rendere più autentica la forma finale.

Un'altra cosa uguale: tutti i modelli sono "pieni", escludendo l'abitacolo sia la zona motore che lo spazio sotto il cofano anteriore sono pieni, aggiungendo peso e stabilità al modello completo. Ah, e tutte le miniifig di ogni macchina sono dotate della stessa chiave inglese.

Passiamo ad esaminare i singoli set, partendo dalla Toyota GR Supra. Questo è il modello con la forma più "comune", anche se non è facile rendere bene le curve dell'auto originale. Il colore giallo con le rifiniture nere (vetri compresi) è veramente d'effetto. Come tutti i set Speed Champions, molti dettagli vengono realizzati con adesivi, che di solito non sono pochi. In questo caso per riprodurre i fari anteriori ci sono voluti ben 6 adesivi che vanno a coprire 6 pezzi adiacenti. Attaccarli bene allineati è molto difficile, e rimane comunque dello spazio tra di essi. Inevitabile, ma il risultato è comunque accettabile.
Una piccola nota: durante la costruzione del pianale alcuni pezzi rimangono un po' più distanziati di come appare nelle istruzioni. Questo non comporta problemi nella costruzione successiva, ma l'idea che qualcosa "non fosse giusto" mi è rimasta anche a modello finito, anche se esteticamente si vede solo se sai dove cercare.

Il secondo set è quello della Koenigsegg Jesko. Auto in bianco e nero con qualche dettaglio di colore qua e là, molto eleganti. Il muso è un po' troppo alto rispetto alla macchina vera, ma sarebbe stato difficile riprodurre i dettagli della sua forma particolare altrimenti. L'alettone posteriore rende il modello inconfondibile.

 Completa il terzetto la McLaren Elva, vestita in blu. Se si eccettuano le monoposto F1, questa è la prima ed unica macchina sportiva aperta comparsa nella serie. Rispetto alle precedenti, la tecnica di costruzione varia abbastanza, per rendere al meglio le forme particolari delle fiancate.
Purtroppo la mancanza di un parabrezza dona a questo modello un'impressione di "non finito"... come se "mancasse qualcosa".  Peccato, perché il resto della macchina è davvero ben fatto. Ma d'altronde più un auto ha una forma particolare, più è difficile riprodurla esattamente anche in questa scala.

In linea di massima la costruzione dei vari set è andata via tranquilla, senza particolari difficoltà pur non essendo affatto banali. Visto che la base è simile, dopo averne costruito qualcuno, non sarà difficile adattare le tecniche per costruire da sé altre auto MOC nella stessa scala.

IMG 4138

IMG 4139

IMG 4140

Nei prossimi giorni pubblicheremo le recensioni dei rimanenti modelli Speed Champions del 2021. Stay Tuned

76900: Koenigsegg Jesko

Età: 7+ • 280 pezzi • prezzo: 19.99 EUR

76901: Toyota GR Supra

Età: 7+ • 299 pezzi • prezzo: 19.99 EUR

76902: McLaren Elva

Età: 7+ • 263 pezzi • prezzo: 19.99 EUR