L'11 e 12 maggio 2024, a Villa Bombrini a Genova, si è svolta l’edizione 2024 dell’esposizione di mattoncini Exhibricks
A dispetto di quel che si crede sull’ospitalità Ligure, possiamo dire che arrivando a Villa Bombrini si è accolti da sorrisi ed entusiasmo.

Questa infatti è la location dell’edizione 2024 dell’esposizione di mattoncini Exhibricks.

La Villa infatti crea uno scenario che sa di magico, all’interno del quale gli eleganti tavoli degli amici di Liguria Bricks si inseriscono perfettamente nel contesto.

Il colore dominante è il giallo mattoncino che si può apprezzare in tutte le magliette degli organizzatori e degli ospiti che sono distribuiti nelle varie sale, pronti a raccontare un aneddoto di una loro Lego Experience a chiunque abbia voglia di ascoltare. Immancabile il selfie con il Gabibbo esposto all’inizio, easter-egg di questa edizione.

All’ingresso, vista la forte scelta dei banchetti, abbiamo subito la possibilità di avere un ricordo della visita. Il tour della mostra inizia al piano terreno, tra le sale arricchite da lussuosi lampadari e dipinti da capogiro dove si trovano le prime opere, prime di una serie importante.

La successione delle MOC non è argomentativa ma legata alla geografia dei locali all’interno dei quali gli organizzatori, molto abilmente, hanno ricavato un percorso semplice da seguire e che permette di poter ammirare con ordine esaustivo tutte le opere.

Non è una mostra caotica il che permette di soffermarsi sui dettagli. Elencare tutte le opere è un’impresa e condividiamo le foto che possono illustrare meglio, ma alcuni scorci non possono essere lasciati indietro, come l’enorme caserma dei Vigili del Fuoco o il castello di Dracula fotografabile di fronte a un camino d’epoca sulla cui sommità è presente un dipinto di proporzioni molto importanti, con un Giovanni Battista che domina la sala centrale.

Districandosi tra castelli epocali, paesaggi artici e proposte ideas, si possono ammirare le costruzioni con tema i luoghi iconici di Genova come la Lanterna, la Cattedrale e la stessa Villa Bombrini, tutti interamente realizzati in comunione dai Soci di Liguria Bricks.

Lasciandosi alle spalle il mondo di Star Wars si ritorna nel salone d’ingresso, attraverso il quale, grazie a nobili scale di marmo, si può salire al piano superiore.

Il primo piano si apre sul salone più grande della mostra dove, come vetrine, si presentano due file di opere sui lati maggiori della sala. Nella parte centrale è possibile vedere la city, altro lavoro di gruppo degli organizzatori, in cui stili e forme si mischiano per realizzare una piacevole costruzione che fa sognare ogni bambino.

Tra i vari set si apre il tavolo con le opere dei più piccoli, che si sono impegnati nella speranza di potersi aggiudicare il primo premio del concorso sull’idea migliore. L’immancabile Harry Potter e il più nuovo Minecraft la fanno da sfondo prima di avvicinarsi all’inferno Dantesco, uno dei grandi protagonisti della mostra, diligentemente coerente tra tutti i suoi gironi.

Una simpatica possibilità di costruire e acquistare, attira ancora bambini mai stanchi e dei gustosissimi cioccolatini brick ci aspettano verso l’uscita.

Come sempre è alto il desiderio di giocare con qualcosa di esposto, ma il pubblico è sempre composto nell’entusiasmo del momento.

Ancora un’occhiata ci spinge a voler capire se davvero abbiamo visto tutto prima di lasciarci indietro la Villa allestita di legose fantasie.

Un’altra bellissima esperienza sentirsi dire: «Questo è quello più bello di tutti!»

Il lavoro di gruppo è sicuramente il motore di queste manifestazioni ed Exhibricks ne è un bellissimo esempio.