Verso le 4 del mattino di mercoledì 29 maggio è scoppiato un incendio che ha distrutto una parte del parco a tema Legoland di Billund, in Danimarca.

Un portavoce di Legoland, Kasper Tangsig, ha riferito che le fiamme sarebbero divampate in seguito all’esplosione di una delle auto elettriche su rotaie che vengono regolarmente ricaricate durante la notte.

Come riportato da alcuni giornali locali, l’incendio è stato rapidamente domato, ma alcune riproduzioni di edifici famosi realizzate con i mattoncini Lego si sono sciolte, specialmente nell’area del parco chiamata Miniland.

Miniland è una sezione del parco di Legoland nella quale, con circa 20 milioni di mattoncini, sono state ricreate città in miniatura e repliche di famosi siti mondiali tra cui il Kennedy Space Center, i canali di Amsterdam, il lungomare della seconda città più grande della Norvegia, Bergen, e il grattacielo Burj Khalifa, a Dubai.

Non c’erano attività in corso a quell’ora, quindi siamo abbastanza sicuri che si sia trattato di un corto circuito” ha detto poi Kasper Tangsig, che ha poi chiarito che nei prossimi giorni gli impianti elettrici nel resto di Miniland verranno controllati.

Il portavoce ha poi aggiunto che i dipendenti sono molto rammaricati per l’incendio e per le sue conseguenze, affermando che i prossimi giorni saranno dedicati alla pulizia e al riordino dopo il disastro. Non è ancora noto se Legoland cercherà di restaurare l’area come appariva prima dell’incendio, o se ne verrà costruita una nuova.

L'area rovinataL'area rovinata

Come era prima dell'incendioCome era prima dell'incendio